Famiglia Scuola Educazione


Vai ai contenuti

LES CHORISTES

Film




Les Choristes - I ragazzi del coro
Titolo originale:
Les Choristes
Nazione: Francia, Svizzera, Germania
Anno: 2004
Genere: Drammatico
Durata: 95'
Regia: Christophe Barratier
Sito ufficiale:
www.leschoristes-lefilm.com

Cast:
Gérard Jugnot, François Berléand, Jean-Baptiste Maunier, Jacques Perrin, Kad Merad, Marie Bunel, Philippe Du Janerand
Produzione:
Arthur Cohn, Nicolas Mauvernay, Jacques Perrin
Distribuzione:
Filmauro
Data di uscita:
29 Ottobre 2004 (cinema)
Trama:Il nuovo insegnante di un severo istituto di rieducazione per minorenni, cercherà di cambiare le vite dei ragazzi attraverso la musica.

Giudizio: Accettabile/poetico
Tematiche: Adolescenza; Educazione; Musica; Scuola;

Soggetto: Francia, 1949. Clément Mathieu, professore di musica, arriva in un istituto di rieducazione per minori, assunto come sorvegliante. Qui il direttore Rachin, sempre nervoso e irascibile, usa metodi punitivi che rendono difficile il dialogo con i ragazzi. Mathieu, dapprima preso in giro all'opposto per il suo carattere remissivo, coinvolge gli allievi nella sua passione per la musica e a poco a poco mette insieme un coro in cui a ciascuno é assegnato un preciso compito. Un giorno, quando tutti sono fuori, la scuola va a fuoco. Non ci sono vittime, ma Mathieu viene incolpato e licenziato. Al momento di salire sull'autobus, Mathieu porta con se il piccolo Pepiton. Proprio lui, da adulto, ha ricordato tutti i fatti di quegli anni lontani.

Valutazione Pastorale: Un film d'esordio che si ispira ad un altro film: per la precisione "La Cage aux rossignol" di Jean Drevill, 1945. Un racconto sul quale c'è ben poco da dire, se non lodarne la scrittura fine, il tono delicato, la preziosa ricostruzione delle atmosfere, il contrasto, sapientemente dosato, tra i repressivi metodi del direttore e la lezione educativa del timido musicista. Insomma un copione che fin dall'inizio ti dice da che parte bisogna stare, che nessun ragazzo é veramente cattivo, che la musica e l'armonia possono rendere l'essere umano migliore e concorrere a salvare il mondo. Il flashback infine completa il quadro e proietta il tutto sullo sfondo del ricordo e della memoria. Un film al cui fluttuare in versi bisogna lasciarsi andare, senza chiedere di più. Dal punto di vista pastorale, é da valutare come accettabile e senz'altro poetico.


Utilizzazione: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, e in molte altre occasioni come prodotto piacevole e commovente.



Torna ai contenuti | Torna al menu